Attico casa privata, via Leon Battista Alberti, Milano

type: private house

year: 2018 2019

Refaxvdfsdfasdf

premessa

Il progetto mette in stretto rapporto la vita all'interno dell'abitazione con la vita della città. Gli spazi, le linee geometriche, i riflessi, gli arredi e la scelta dei materiali sono stati fatti con questo intento. D'altronde questo è il fascino dei piani attici: la vita sui tetti.

E da questo appartamento, dalla sue terrazze e dalle grandi aperture il rapporto con la città di Milano e il suo orizzonte era inevitabile.

Il progetto non ha fatto nulla per ostacolare questo dialogo, anzi si è lavorato per valorizzarlo e renderlo unico.

descrizione

L'appartamento è al piano attico di un complesso di edifici progettati da Vito e Gustavo Latis negli anni '60.

I progettisti prestarono molta attenzione allo studio delle facciate creando una complessa geometrie giocata con i vuoti e pieni delle logge/terrazze e gli elementi in metallo dei parapetti che assumono molta importanza e si distinguono, anche per contrasto cromatico, rispetto alla facciata blustra in klinker.

Il nostro progetto, come anticipato nella premessa, ha voluto stringere sin dai primi sviluppi, un dialogo tra interno ed esterno, tra gli spazi abitativi e le tre grandi terrazze che circondano l'appartamento. Le grandi aperture hanno favorito e suggerito questo dialogo ed il nostro obbiettivo è stato quello di valorizzarlo.

Gli arredi non dovevano essere invasivi e le pavimentazioni interne ed esterne di un solo materiale.

Infine il tutto è stato giocato sulla dualità tra chiaro e scuro, arredi bianco cangiante e pavimentazione in micro-cemento con base naturale in terra, materica e calda allo stesse tempo. Anche l'illuminazione è stata parte integrante del progetto, le strisce led sono integrate negli arredi e aiutano la definizione e lettura degli spazi.

LBA-14-2.png
LBA-0013-4.png
LBA-0014.png