Quartiere residenziale MODULCOURT, Lille (France)

type: public building

year: 2016

Progetto in collaborazione con Arch. Francesca Frenni Cimino.

E' un concorso internazionale per la progettazione di un quartiere pilota per dare una prima ospitalità ai cittadini extra-europei. Il progetto menzionato all'interno del Bando promosso dalla Compagnia privata “Ryterna modul”, doveva rispettare le dimensioni base dettate dal modulo costruttivo base e fornirne una interpretazione architettonica ed urbana.

Il progetto parte dalle tre unità abitative progettate secondo gli standard francesi.

Realizza un complessivo numero di alloggi così strutturato:

. 12 appartamenti per due persone (alloggio mq 31)

. 12 appartamenti per 5 persone (alloggio mq 57)

. 30 appartamenti per 4 persone (alloggio mq 45)

suddivisi in 9 condomini da 2 piani, per un totale di 204 persone.

La composizione parte dunque dalla creazione del complesso edilizio di base che viene disposto su due piani. Il piano terra viene schematicamente disposto secondo uno schema che riprende la forma della corte urbana. Le corti sono disposte secondo uno schema aperto, attraversabile da flussi pedonali locali.

Ogni corte inoltre è attrezzata con elementi di servizio propri del social-housing, come lavanderia, mensa e bagni comuni.

Elementi di servizio quali meeting room, internet point, medialab e asilo nido saranno utili sia alla nuova comunità che alla realtà circostante. Al piano primo.

La rotazione e traslazione degli elementi al primo piano, in appoggio ai moduli sottostanti, permetto di creare anche al piano superiore delle superficie semi-pubbliche a verde, in affaccio sia sulla comunità circostante che sulle corti interne.

I singoli elementi sono rivestiti da pannelli in metallo di larghezza 1 metro.

Per ogni elemento risulta un colore differente delle superfici al fine di distinguerli all'interno della composizione complessiva.

vista6.jpg